Benvenute e benvenuti nel sito Rivoluzione e internazionalismo. Questo sito è stato pensato e costruito nel 2016 per far conoscere e diffondere l’omonimo libro pubblicato nel 2015 e gli argomenti in esso trattati. Uno degli obiettivi del sito è quello di divulgare gli inediti che, per scelte editoriali, non sono stati inseriti nel testo pubblicato. Infatti, l’elaborazione originaria dello scritto comprendeva, alla fine del testo, otto appendici riguardanti una breve storia del trotskismo in Italia e le interviste a esponenti politici di sette organizzazioni che nel passato hanno fatto riferimento o che tutt’ora fanno riferimento, in vario modo, al trotskismo. Queste appendici inedite verranno inserite gradualmente anche per stimolare un confronto e un dibattito aperto sui loro contenuti. Durante la preparazione, grazie anche ai numerosi contributi scritti dei lettori e delle lettrici, inviatimi sotto forma di recensioni e/o commenti, la struttura del sito è stata ripensata e modificata. Da una idea statica di mera presentazione del testo, si è passati a concepire e a realizzare il sito in maniera più dinamica, in modo tale da consentire a chiunque ne abbia voglia di partecipare attivamente al confronto e al dibattito politico. Indubbiamente il libro Rivoluzione e internazionalismo e gli argomenti in esso trattati sono la struttura portante di tutto il sito, ma, a partire da essi, in particolare nelle voci del menu “recensioni“ e “commenti”, è possibile articolare un confronto e un dibattito di grandissima attualità. Non sono pochi infatti gli elementi di riflessione che a partire dal testo possono essere utilizzati per una lettura critica delle dinamiche sociali, politiche, economiche e culturali della società a noi contemporanea. A tale scopo, oltre alla possibilità di commentare gli articoli tramite un account facebook, c’è la possibilità di inviare un articolo, un commento o qualsiasi genere di contributo scritto direttamente dal sito cliccando su “invia un contributo scritto” (in alto a destra) e compilando il modulo contatti o inviando un’email. Con questo sito, da oggi, viene messo a disposizione un ulteriore luogo virtuale di dibattito e di confronto. Ringrazio fin d’ora chiunque voglia contribuire a questo piccolo progetto. Sta a tutte e a tutti noi renderlo vivo.

Michele Azzerri 

26 giugno 2016